Cosa sapere per un viaggio in Canada: consigli utili

Cosa sapere per un viaggio in Canada: consigli utili

Cosa sapere per un viaggio in Canada: consigli utili

Un viaggio in Canada è il viaggio in una fantastica terra con la cultura dell’ospitalità e dei magnifici luoghi da vedere, sia che si tratti delle imperdibili bellezze naturali, sia che si tratti delle piacevoli metropoli comunque a misura d’uomo. In ogni caso, è pur sempre un viaggio dall’altra parte dell’oceano e come tutti i lunghi viaggi verso nazioni e culture differenti è bene prendere tutti gli accorgimenti necessari per partire senza nessun pensiero particolare, pronti a godersi attimo dopo attimo. Ecco perché bisogna considerare molte cose prima del viaggio ed illustriamo di seguito una serie di consigli utili.

Seton lake

Foto Pubblico dominio di Avicennanis

Innanzitutto, non dimenticate i documenti personali, il passaporto valido per tutta la durata del viaggio, il biglietto di ritorno se lo avete già fatto e tutto il denaro necessario per soggiornare. Il visto d’ingresso, invece, è obbligatorio solo per i periodi in cui si rimane in Canada per più di sei mesi.

Per i pagamenti, tutte le più importanti carte di credito sono ben accette (Visa, Mastercard, American Express) e, anzi, molte volte il mezzo di pagamento preferito tranne che nei negozi di piccole dimensioni. La valuta canadese è il Dollaro Canadese, gli abitanti locali chiamano “Loonie” la moneta da un dollaro e “Toonie” la moneta da due dollari. Euro e dollari americani sono accettati in alcuni luoghi, ma per la normale spesa è consigliabile disporre di dollari canadesi. Per cambiare il vostro denaro il luogo più conveniente è la banca, che offre le migliori condizioni del tasso di cambio, mentre in albergo si paga una piccola sovrattassa in più. Potete anche decidere di prelevare i dollari canadesi direttamente dal vostro conto corrente sfruttando uno dei tanti sportelli bancomat disponibili.

Trans Canada wildlife overpass

Foto CC-BY-SA di Qyd

Per le importazioni di prodotti nel Canada bisogna fare i conti con la dogana locale. È ammesso un quantitativo accettabile di effetti personali a patto che l’utilizzo personale sia chiaro e che l’oggetto stesso sia usato. Per gli articoli di particolare valore, invece, può rilasciare un permesso temporaneo o richiedere una cauzione per assicurare la riesportazione. Le armi e le munizioni sono ammesse con un permesso speciale che ne attesti il tipo di utilizzo (consultare a questo proposito il sito della Canada Revenue Agency). Gli animali (cani e gatti) per poter essere ammessi nel Paese devono possedere un certificato di accompagnamento con firma del veterinario che attesti l’effettuazione del vaccino antirabbico, per i cuccioli con meno di tre mesi di vita basta un certificato di buona salute. Tenete comunque presente che i pitbull non sono ammessi nello Stato dell’Ontario. I regali esportati non sono assoggettati a tasse se il valore di ogni regalo non è superiore ai 60 dollari canadesi, per questo si consiglia sempre di conservare le ricevute di acquisto. Infine, i visitatori maggiorenni possono portare in Canada fino a 200 sigarette, 200 grammi di tabacco o 50 sigari, una sola bottiglia di superalcolico e massimo un litro e mezzo di vino, in caso di quantitativi maggiori, diventa concreto il rischio di confisca.

Hamilton Ontario

Foto Pubblico dominio di Nhl4hamilton

Per quanto riguarda le prestazioni mediche, purtroppo non sono previste convenzioni particolari tra l’Italia ed il Canada ed il costo per eventuali ricoveri può aggirarsi anche tra i mille e i duemila dollari giornalieri, per cui è davvero indispensabile stipulare prima del viaggio un’assicurazione sanitaria che copri l’intero periodo di soggiorno estero nonché le spese di eventuale rimpatrio.

Fatto questo, siete davvero pronti per partire e godervi una stupenda vacanza in uno dei Paesi più evoluti e pacifici del mondo.

11 Responses to "Cosa sapere per un viaggio in Canada: consigli utili"

  • Ciao, ho appena letto il tuo articolo, che trovo in modo esemplare, molto esaustivo sui punti salienti per chi, come me, si sta per recare in Canada.
    Nello specifico io starò in questa magnifica terra per circa un mese. Dei parenti hanno provveduto a stipulare per me un’assicurazione medica nel caso ce ne fosse bisogno.

    Avrei solo due quesiti da porti:

    1 – Importazione alimenti –
    Vorrei portare dei prodotti alimentari in Canada (nello specifico si tratta di un formaggio prodotto dalle mie parti) questo è sigillato sottovuoto e porta anche la targhetta, il peso è quasi 2 kg, pensi che io possa avere problemi alla dogana? Devo dichiararlo? Per dichiarare qualche cosa come devo procedere????

    2 – La moneta
    Oltre al mio normale conto corrente con circuito maestro, mi sono dotato di una carta prepagata che ricaricherò appunto per l’occorrenza che dispone di circuito MASTERCARD.
    La mia domanda è: conviene prelevare in loco (con una spesa credo di 5 euro a prelievo), oppure cambiare dall’Italia qualche cosa? In pratica, la commissione per il cambio in Italia è davvero più conveniente di un prelievo oltre oceano?

    La mia paura resta solo il fatto di arrivare in aeroporto e non avere nemmeno un dollaro con me…..
    la banca mi ha rassicurato dicendomi che secondo loro è più conveniente un prelievo che un cambio in italia agli uffici appunto che effettuano questo servizio. Presenti in aeroporto o stazioni ferroviarie in Italia.

    Qualche altra dritta? Sono un amante della fotografia, qualche consiglio nello specifico????

    Grazie mille aspetto con ansia tue risposte

    Saluti
    Costabile

    • Ciao Costabile a giorni partirò x il Canada ma non riesco ancora a trovare un’assicurazione sanitaria , gentilmente mi puoi dire che assicurazione i tuoi parenti ti hanno stipulato e quanto costa visto che anche’io andrò da amici e poteri farla fare .Io partirò il 26/6 .Grazie in attesa .

  • Ciao il 03 marzo devo recarmi in Canada ad Edmonton Alberta e vorrei portare a dei parenti dei dolci tipici della mia regione. Rischio che alla dogana canadese mi vengano requisiti? Grazie

  • carissimi amici se dovete andare in canada non portatevi da mangiare niente perche confiscono tutto per un panino un mio amico che aveva solo del prosciutto comprato all’arrivo in canada quasi gli facevano la multa
    so di persone che una volta arrivati in canada se avete precedenti penali tipo guida in stato di ebrezza nn vi fanno entrare manco se fumate la cannabis vi fanno entrare .. se avete + di 10 mila $ ve li sequestrano
    a me personalmente ci sono stato 1 sola volta e mai + ci andrò nel 2013 ero andato a visitare il canada proprio perchè era un posto stupendo vedendo filmati da youtube e consultando diversi libri decido di preparare una piccola valigia con tutti i documenti passaporto e la mia fedele carta postemobile accettata in tutto il mondo visto che e una visa .. mi son detto ma si mi porto solo 2000$ tanto poi per mangiare e comprare qualcosa uso la carta di postemobile .
    Arrivo in Canada stanco del lungo viaggio arrivo al check-in e mi fermano e qui ripenso e come nelle puntate di AIR PORT SECURITY ( DIMAX) mi fanno alcune domande io nn rispondo anche perche nn conosco ne inglese ne il francese ma grazie al mio traduttore sul cell . riesco a comunicare benino alla fine mi chiedono per quanto tempo rimani in Canada io gli dico 3 settimane e dove alloggio in questo Hotel di a 3 stelle poi mi dicono se ha precendenti penali io gli rispondo di si. allora per una cosa successa 9 anni fa che due palle quasi quasi gli stavo per dire lasciamo perdere prendo il 1° volo per ritornare in Italia subito.. ed ho fatto così ho ripreso l’aereo lo stesso giorno alla mattina sono tornato all’agenzia di viaggi visto che nn ho fatto manco 1 giorno di vacanza in Canada ho richiesto indietro tutti i soldi visto che per legge me li devono ridare tutti i soldi ben 2000 euro alla fine mi son detto MAIL + IN CANADA E NEGLI STATI UNITI DEI MIEI COGLIONI … HO ANCHE BRUCIATO IL PASSAPORTO DALLA RABBIA …
    A QUESTO PUNTO PREFERISCO VIAGGIARE PER IL RESTO DELL’EUROPA DOVE NN CI STA IL BISOGNO DI PASSAPORTI MA BASTA LA CARTA DI INDENTITà
    a tutti quelli che vogliono andare in canada : NN CI ANDATE GENTE DI MERDA

  • scusa kento ma se tu hai precedenti penali che vuoi dai canadesi?loro proteggono la loro nazione da gente esterna potenzialmente dannosa per loro,cosa che dovrebbe fare l italia ma col cavolo che fa!!!questo la dice lunga sulla civiltà di questo paese con regole per vivere tutti piu tranquilli.per gli italiani é strano rispettare delle regole pure una cosa tanto scema come il divieto di fumare nei luoghi pubblici é vista da molti come una cosa fatta per rompere le scatole e basta…e tanti nn la rispettano!la civilta e l educazione o ce le hai o non ce l hai,non c e niente da fare.

    • Premetto che io e mia moglie siamo residenti (purtroppo!) da quasi due anni in questo ‘meraviglioso’ paese. Una settimana fa siamo rientrati da un viaggio fatto in Italia dove mia sorella ha regalato un libro italiano a me ed un foulard di seta a mia moglie. Siamo stati bloccati da questi “idioti” doganieri di Montreal per questi due oggetti che valevano al massimo 60 Euro in totale: piu’ di un’ora alla dogana, e siccome non ne potevamo piu’ gli abbiamo detto che si potevano tranquillamente prendere i due articoli piu’ un paio di occhiali comprati al duty free di Amsterdam. A questo punto ci hanno informato che se confiscavano i tre oggetti, oltre ad una multa salatissima, poi avrebbero scritto il nostro nome nei loro archivi e tutte le volte che saremmo entrati in questo ‘meraviglioso’ paese ci avrebbero fatto lo ‘spoglio’. Esausti e sfiniti come in un romanzo di Kafka o nel film ‘Fuga di mezzanotte’! Trattati come due banditi, alla fine ci hanno fatto una penalita’ di circa 100 Euro per tre oggetti che insieme valgono 150 Euro. Ah, dimenticavo, non e’ la prima volta che ci fanno storie: una volta hanno fatto problemi per una giacca di cuoio, comprata al mercatino di Lodi per 30 Euro, indossata da mia moglie, sostenendo che si trattava di un capo firmato! Consiglio: state alla larga da questo manicomio! Non vedo l’ora di finire il mio contratto di lavoro e lasciare definitivamente il ‘meraviglioso’ paese (e guardate che sono quasi 30 anni che giro il mondo per lavoro: dall’Africa piu’ nera al Maghreb, dalla Cina al Sudamerica) . Mah! E ci sono quelli che vogliono venire qui a vivere: auguri.

  • Kento, secondo la mia opinione, il tuo commento è del tutto inventato. Se d’altronde questa storia fosse vera, allora risulta che tu sia davvero un ignorante e non capisca niente (ignorante nel vero senso della parola cioè sfornito di capacità o delle nozioni richieste). Sign. Non ascoltate kento e andate pure a visitare questo splendido paese delle sue meraviglie che offre. Buona giornata a tutti.

  • Ciao mi chiamo Martina e ho già visitato il Canada , la parte ovest , nel 2010 insieme a mio marito e ci siamo perdutamente innamorati, volevamo visitare ad agosto la parte est abbiamo una bambina di 5 e uno di 2 anni, pensavamo di fare solo Ontario perché abbiamo a disposizione circa 12 gg volevamo fare più natura che città!! Che giro ci consigliate??? Grazie

  • Io vado in Canada tra paio di giorni vorei sapere di preciso una cosa che c’è scritto Max. 200sigarette e 200g di tabacco io fumo solo tabacco quindi mi posso fare 200 sigarette e portare pure tabacco ho come funziona ? Grazie

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *